martedì 22 aprile 2008

Camminando con un trench blu



























Ti permetto di toccarmi stasera.
Geroglifici sono quei sogni che si perdono al risveglio, come la panna con le fragole al posto di un -mi manchi, ti penso sempre -, come una donna in trench blu davanti ad una finestra, come qualcosa che appena si immagina.
Quasi quasi mi metto a letto e accendo la luce sul mio comodino.
Stanotte non voglio buio, voglio guardarmi intorno prima di chiudere gli occhi.
Non mi fido di niente.
Figuriamoci di me stesso e del mio equilibrio.

12 commenti:

Silvia ha detto...

Geroglifici sono anche quei sogni mai sognati, quelle parole attese a lungo e mai pronunciate o ascoltate dalle labbra che vorresti... come un "mi manchi, ti penso sempre"; già, mille volte detto, mille volte... e mai sentito pronunciare, mai, nemmeno per sbaglio. Qualcosa che appena s'immagina? Perchè fa troppa paura immaginarla: ben sapendo che è solo immaginazione... Ahhh, perchè fin da principio non ce l'hanno detto che l'immaginazione fa così male? Sì, luci accese: perchè bisogna imparare di nuovo a fidarsi di noi stessi, almeno questo...

***

Ahhh, mi sono fatta spiegare cos'è msn (non sapevo cosa fosse esattamente!!!), perciò se l'offerta è ancora valida, cercherò di attrezzarmi! ;-)

Anonimo ha detto...

ma perché? perché solo immaginazione? forse perché tanti dicono "ti penso sempre" ed è solo a tratti. e invece SEMPRE significa senza soluzione di continuità. pensare alla tua testa sul suo petto e alle tue braccia che lo avvolgono, alle voci incrociate a sussurrare sulla spalla "andrà tutto bene". e non fidatevi se volete. ma è quello che è nella mia mente.

Dyo ha detto...

Pensa se sognassi una pazza omicida armata di coltello che ti insegue lungo una scalinata senza fine. Allora tu prendi l'ascensore per fregarla,ma arrivato all'ultimo piano, apri e te la trovi di fronte.
:D

ila ha detto...

dyo ti adoro! Mi hai fatto morire dal ridere!!

vinci ha detto...

offerta sempre valida

vinci ha detto...

Sogno spesso di essere inseguito dai nazisti...il sogno che tu hai descritto è la trama di samarcanda di vecchioni...pensaci

Anonimo ha detto...

sto andando a pranzoooooo!

...ti penso sempppppreeeeee!

accendi la luce! prendi un bel orsetto di peluche!!!!! stringilo al tuo possente petto ... e dormiiiiii!

oppure dormi di giorno ... con il sole ... e di notte ... fai qualcosaltro....


baci&abbracci&eauguri per un buon pomeriggio!!!! dear Vinci!!!!!!!!

zefirina ha detto...

sempre mi ricordo che questo avverbio lo innervosiva, mi diceva sempre non è per sempre, mi manchi era ormai scontato troppe volte l'avevo pronunciato, perchè non si riesce mai a credere a quelle parole che sicuramente per te in quel momento che le hai dette erano vere, le sentivi così.....

sognare, dormire, morire

Alessandra ha detto...

son tornataaaaaaa!

sto planando come un aliante ... in riva al lago...

ti sono mancata????? ne son sicura!!!!!!!!!!!

il per sempre non è mai per sempre ... ma ti penso sempre! mi fai ridere quasi sempre ...

quella di prima ... dell'orsetto di peluche ... un bacioooo! ;)))))

merinica ha detto...

il per sempre è un attimo, è assoluto per un momento, ma verissimo quando si pronuncia e come tale va vissuto

luce ha detto...

Non fidarsi di nessuno è terribile ma come fa una persona dopo tante delusioni a continuare a fidarsi, un buon inizio può essere fidarsi di se stessi anche se noi a volte siamo proprio inaffidabili

Alessandra ha detto...

Ola!!! Vinci sei partito???

sbaciuz ale