venerdì 27 giugno 2008

Mangiatore di ghiaccio






















Il mangiatore di ghiaccio sbilancia l'aria,
è teatrale,
è facile fargli ammettere che ha la vocazione per tutto questo.
Il mangiatore di ghiaccio è avvolto nella sua polo bordeaux,
si riempie la bocca di ghiaccio come un merlo col grano,
come faceva da bambino
quando non capiva perchè.
Si affida totalmente alla custodia del suo ghiaccio.
Rivivrebbe questi giorni un'altra volta?
Schiaccerebbe di nuovo lo stesso ghiaccio?
Sì, appena possibile sì.
Lo rifarebbe

2 commenti:

paola ha detto...

lo facevo anch'io, era una specie di gioco di forza e di resistenza, rompere il ghiaccio era come rompere una pietra.poi lasciavo che i pezzi più grandi si scaldassero e si sciogliessero nella bocca. ma non mi sono mai chiesta cosa ci fosse dietro questo gioco. cosa c'è?

luce ha detto...

Il ghiaccio si scioglie lentamente nel calore della bocca, anestetizza parole che non avresti mai voluto dire, congela parole sbagliate sul nascere, ti offre una possibilità in più per riflettere ma poi il ghiaccio si scioglie e devi nuovamente fare attenzione a quello che dici.