sabato 14 giugno 2008

Quattro domande e un funerale


















Per esempio oggi, che giornata è?
Che sabato mi rappresenta questo?
Mi va di sentirmi dire cose terribili?
mi va di ammettere che sono vere?
Quest'anno sono già morte tante persone che amavo,
non me le ricordo più.

4 commenti:

paola ha detto...

nessuno ama sentirsi dire cose terribili, per questo ci copriamo, per questo cerchiamo ogni giorno di rinascere "io"... certo, in 20 ore si riaffacciano mille "come". ma si rinasce.

paola ha detto...

questo è un anno davvero strano. il più strano che io ricordi.

Anonimo ha detto...

Già, le cose che si dicono di sabato sono o meravigliose o terribili...mai così così...
amo l'attesa del sabato.
odio il sabato.

paola ha detto...

...e poi Mrs Doubtfire in tv. credo che rimaniamo in tema.