lunedì 18 febbraio 2008

serata di letto e poca febbre













Ascolto Joss Stone urlare dal mio computer...mi fa pensare ad una festa, 18enni seduti per terra a girotondo, fumo, birra e chitarra, voglia di pomicio sfrenato!
Quando ascolto la sua musica mi viene in mente questa immagine, una immagine allegra, un deja vu che non dovrebbe passare mai.
E invece stasera niente festa. Ho la febbre.
Stasera tuta, felpa, libro e letto! Al massimo Fabrizio De Andrè dal vecchio stereo sulla mia scrivania, al massimo.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

non hai mica vent'anni...ne hai molti di meno...;)
(da una che stasera porta la coperta sulle spalle)

merinica ha detto...

sì, anche per me è una serata che difficilmente potrò dimenticare: cyclettavo ed è arrivata una telefonata che non avrei mai voluto ricevere: mauro, un bimbo di dieci anni, figlio di cari amici, di speranze non ne ha più.
ha un sito dove raccoglie messaggi amici. se avete voglia visitatelo: www.supermaurix.it :-((((
(scusatemi...)

Gelato al limon ha detto...

la febbre passa, de André resta.

onigiri girl ha detto...

adorerei una serarta così. fingerei di avere la febbre ;)
(in merito alla questione "che ne sarà di me" forse sai che di parlo... non hai bisogno di leggerlo dalle mie parole) :)