giovedì 18 gennaio 2007

Quello che vorrei fare
























Vorrei passeggiare di notte per Bari nella mia clio color polvere
Mangiare cioccolata fondente
Parlare senza dover guardare l'orologio e dire: - è tardi andiamo a dormire -
Rivedere Marrakech express
Inventare una favola
Tornare in "taverna" e trovare tutta la gente che c'era prima
Chiudere gli occhi e ritrovarmi per un po' a Tours
Bere un tè all'arancia
De Andrè e Damien Rice
Sciarpa bordeaux, finestrino un po' abbassato davanti al mare
Leggere Tokyo blues senza paura che finisca
Tenerti per mano e aver voglia di baciarti
Giocare a pallone e fare goal di testa su calcio d'angolo
Farmi portare al cinema senza sapere che film andrò a vedere e trovare il film bellissimo
Vederti con una gonna corta e calze scure scure
Buenos Aires con la pioggia
Sushi e maki
Cioccolato e doppia panna da Colino
Tornare al Flacco e risedermi nel banco con Checco
Andare con mio fratello a Capo Nord
La pizza doppia massa senza pomodoro scamorza e speck
L'Andalusia in macchina
Vedere New York in Autunno
Scrivere quel libro che non riesco neanche ad incominciare
Fare l'amore in macchina
Mangiare una granita di limone a Ginosa Marina
Ricevere un tuo sms di buonanotte ora
Il cinema il venerdì sera con te
Riuscire a portarti al concerto di Damien Rice a Milano
Sapere che sei felice con me.

4 commenti:

io ha detto...

...se non riesci non riesci...se non riesci quello che mi hai detto non è quello che avresti voluto realmente dirmi

Anonimo ha detto...

Quello che ho detto è quello che volevo dirti, o almeno una piccolissima parte.

Anonimo ha detto...

Quello che vorrei essere, dove vorrei trovarmi, chi vorrei incontrare, come vorrei ricominciare. i condizionali sono sempre una buona via di fuga. Sono le affermazioni che rendono la vita difficile

Anonimo ha detto...

IL SOLO PENSIERO DI QUESTI DESIDERI PORTA A REALIZZARLI SEPPUR IN MINIMA PARTE, IL CHE è GRANDIOSDO SE CI PENSI...