giovedì 23 agosto 2007

Silenzio

























Non ho molta voglia di scrivere in questo periodo, forse perchè non sempre si ha l'esigenza di farlo, forse perchè non sempre si ha lo spirito critico, critico verso se stessi.
E' un periodo strano questo per me, un periodo in cui qualcosa sta cambiando e come in ogni momento di passaggio mi sembra di vedermi togliere la terra da sotto i piedi.
Mi fanno schifo le persone vigliacche, le persone che si nacondono dietro scelte di comodo, che non hanno il coraggio di dare un nome ai loro sentimenti.

Paura. Le persone sono bloccate dalle paure, dalla paura di cambiare, dalla paura di non sapere e allora si nascondono dietro frasi ipocrite, dietro falsi moralismi.

Quello che ho scritto sembra una sfilza di luoghi comuni?
E' vero, ma provate a conoscere XXXX e vedrete se non ho ragione io.

1 commento:

idea ha detto...

Mi fanno pena le persone vigliacche, che si nacondono dietro scelte di comodo, che non hanno il coraggio di dare un nome ai loro sentimenti.
Pena si, non schifo. schifo è una brutta parola.
Fanno pena perchè sono molto più tristi e spente e vuote di chi invece un po' di coraggio ce l'ha.