domenica 17 maggio 2009

...racconto in 149 parole (...e ho desiderato per entrambi di poterti abbracciare)















Non c’è niente che possa descriverci meglio di un bel congiuntivo.
- e se fosse? -
Lei è sul punto da un momento all’altro di scoppiare in una delle sue risate.
Sono soli.
Saranno soli per altri dieci minuti, poi altra gente comincerà a venire.
Fuori c’è quasi il sole.
Fumano e non usano posacenere. Magari è solo lei che fuma, ma non importa.
Ad ogni modo è la terza volta che si parlano, prima si erano cercati solo con lo sguardo.
Sono i due poli del racconto: lui e lei.
Una mossa sbagliata e si perdono, ma qual è la mossa giusta e soprattutto perché?
Si guardano, lei ride e riprende a fumare.
Avrà fatto questo gesto già tre o quattro volte.
Lui fa per prenderle la mano.
Perché no? Che male c’è?
Di tanto in tanto lui crede di volerle bene mentre aspetta che finisca di ridere

13 commenti:

sabbriiiiiiii ha detto...

ciao vinci...come stai e da tanto che non ci sentiamo!!!!!STAI INSEGNANDO ADESSO 'lo spero...vabe però una cosa è certa tu sarai sempre il mio prof preferito...ho bisogno di te per gli esami:mi sai dire un percorso interessante da fare?un piccolo grande consiglio grazie....sabrina

vinci ha detto...

chiamami e ne parliamo

Anonimo ha detto...

Roba commerciale, spero almeno tu ci guadagni su. Basterebbe poco per accomunarti a Moccia

vinci ha detto...

potrebbe essere un'idea...visto che conosci bene il genere perchè non mi dai una mano?

Anonimo ha detto...

non è assolutamente vero che assomiglia a moccia...moccia è sgrammaticato, e la casa editrice che gli corregge le bozze.vincenzo scrive in maniera molto elegante...

Anonimo ha detto...

Non mi riferivo alla veste, ma al contenuto: ci mancherebbe che un prof ci riempisse di obbrobri grammaticali! Per il resto lo stile è quello:patetico, artificiale, staccato

vinci ha detto...

ma scusami perchè continui a leggere se trovi questo così inutile...???
Purtroppo la gente è banale

Anonimo ha detto...

ma non conosci un altro aggettivo che non sia "banale"?

vincenzo ha detto...

per certe persone è perfetto, non c'è bisogno di trovarne altri

Veronica ha detto...

..oltre che "banale" per certe persone son perfetti anche "vile", "inutile", "pusillanime".. parlo di chi sa insultare solo dietro l'anonimato, ovviamente.

Anonimo ha detto...

Leggo per imparare a distinguere la letteratura dagli sproloqui...Per la signorina: mi spiegherà cosa farsene dell mio nome se non mi conosce e non la conosco. Mi pare un pò banale darle la possibilità di chiamarmi per nome e la viltà è altro, non di certo non adoperarsi per fare un account. Inutile è lei quanto me, non crede? Fa prima a darmi il nome che le pare invece di tentare la fortuna con gli aggettivi. Lo ammetto, BANALE è il migliore

vinci ha detto...

Ci sono anche alcuni errori di ortografia...ma saranno sicuramente banalità

A. ha detto...

ma è tua???? bellissima!