martedì 29 gennaio 2008

Aiutatemi




















Oggi sto proprio male, oggi non c'è Fabrizio, non c'è poesia, non c'è niente di niente.
Non riesco nemmeno a piangere.
Mi sento sconfitto, mi sento isolato, mi sento fuori posto.
Non fa per me questo tipo di vita.

11 commenti:

Simo ha detto...

Se non c'è, vallo a cercare.
Sono sicura che Fabrizio riuscirà a farti sentire meglio.
Più di chiunque altro.

Anonimo ha detto...

io penso che tu debba stare nel posto che desideri, che tu debba vivere la vita che ti fa felice, che tu debba stare dove si è creato il vuoto da quando sei andato via. c'è chi viveva anche della sola visione di te!

Anonimo ha detto...

ma tu sai quale vita sarebbe giusta per te? io cammino, mi guardo intorno, mi copro nella solitudine e cerco, e mi chiedo, e mi dico... ma cosa vuoi? rido e penso... non eri tu quella che aveva scoperto che la vita è fuori e che quello che conta è sorridere? sono una testona e una che ama autocommiserarsi... ha proprio ragione la persona che mi vuole bene!

stella ha detto...

una torta a dieci piani, a forma di orsetto sorridente. due cioccolatini a disegnare gli occhi, due metà di una fragola unite per il sorriso, nella mano un palloncino ricoperto di pasta di mandorle con i colori dell'arcobaleno... buona buonissima. non so se ti piace, a me fa impazzire... e se poi immagino di mangiarla! AIUTO!!!!!!!!!!tu sei goloso, lo so!

merinica ha detto...

I momenti 'no' arrivano per tutti, vinci, e lo so bene, questo proprio non è un buon periodo.
Stamattina camminavo per Napoli e mi sono imbattuta in un ratto schiacciato di fresco (almeno 20 cm senza coda)proprio accanto alle bancarelle abusive del pesce di porta nolana. C'era un clima chiassoso di festa e nessuno si sentiva inadeguato. Ho immediatamente ricordato i tempi del colera e ho allungato il passo. La realtà è questa in tutta la sua disarmante naturalezza.
Il disagio interiore invece è una costruzione dell'anima...quando ha bisogno di coccole.

Anonimo ha detto...

E poi vorrei lasciarti delle parole, parole che tu mi hai fatto scoprire e che ora servono a te...non ne esistono di più belle "il mondo non vale un tuo sorriso,e nessuna canzone è più grande di un tuo giorno"...Tvb

Anonimo ha detto...

...inutile scrivere qualcosa.queste belle parole avranno già fatto tornare fabrizio, sono certa.forse però ora è fuori a tirare due calci ad un pallone...

Anonimo ha detto...

perchè a volte è così difficile decidere di cambiare vita?so cosa vorrei, so cosa mi farebbe stare meglio, cosa mi farebbe sentire al mio posto...ma ho paura, ho paura di voler tornare indietro, di non trovare pace neanche nell'altra vita.e allora vivrò sempre questa.ma già so che sto sbagliando.Il "mio Fabrizio" è fuggito da un bel pò.ed ora non lo cerco neanche più...tu non fartelo scappare

Anonimo ha detto...

è tutto così triste. dei sogni come dei pacchi. c'è sempre qualcuno che te li mette nelle mani, ti dice guarda, è tutto vero ma non rompere il vetro per toccare. guarda e gira gira gira, confonditi e va'.

Anonimo ha detto...

Dolce amico,
fragile compagno mio
che hai tentato sotto le tue dita
di fermarla, la vita:
come una donna amata alla follia
la vita andava via:
e più la rincorrevi
e più la dipingevi a colpi rossi

gialli come dire "Aspetta!",
fino a che i colori
non bastaron più...
e avrei voluto dirti, Vincent,
questo mondo non meritava
un uomo bello come te!

Anonimo ha detto...

...fatti una pizza...vedrai che il mondo ti sorriderà!:)