domenica 23 settembre 2007

Lontano Lontano




















Lontano lontano nel tempo
qualche cosa
negli occhi di un altro
ti farà ripensare ai miei occhi
i miei occhi che t'amavano tanto
E lontano lontano nel mondo
in un sorriso
sulle labbra di un altro
troverai quella mia timidezza
per cui tu
mi prendevi un po' in giro
E lontano lontano nel tempo
l'espressione
di un volto per caso
ti farà ricordare il mio volto
l'aria triste che tu amavi tanto
E lontano lontano nel mondo
una sera sarai con un altro
e ad un tratto
chissà come e perché
ti troverai a parlargli di me
di un amore ormai troppo lontano.

6 commenti:

idea ha detto...

Lontano lontano! queste due parole mi hanno fatto ricordare due film di Wim Wenders: "Il cielo sopra Berlino" e "Così vicino, così lontano".
Vicino...lontano! Sembra a volte che non ci sia differenza. Mi spiego?

Anonimo ha detto...

Lontano lontano, queste due parole mi hanno fatto pensare, ora così lontani, ma sempre vicini.
Tuo fratello

Anonimo ha detto...

Lontano lontano, queste due parole mi hanno fatto pensare a noi, ora così lontani, ma sempre vicini. Tuo fratello

Anonimo ha detto...

Riusciamo sempre a piangere, anche quando ci sentiamo in un blog, in una agorà telematica.

Tuo fratello grande

idea ha detto...

Avete fatto piangere anche me.
Scusate l'intrusione.

Anonimo ha detto...

lE INTRUSIONI sono sempre sorrisi...ne abbiamo bisogno